Archivi
cms

CMS o sito custom? Le differenze…

Una delle decisioni più importanti da prendere quando ci si appresta a far realizzare il proprio sito internet è scegliere tra un sito su misura (detto anche “custom”) o una piattaforma CMS (Content Management System).
Nonostante questa decisione influenzi in maniera determinante il futuro del sito internet, pochi non addetti ai lavori sanno esattamente cosa comportino queste due tipologie di sito, e ancora meno conoscono i vantaggi e svantaggi di entrambe.

Vantaggi, svantaggi e caratteristiche dei due sistemi per la realizzazione di un sito internet

Arriviamo subito al succo dell’articolo ma non prima di anticiparvi che esiste anche una terza strada percorribile e ne parleremo alla fine…

SITO INTERNET SU MISURA (custom)

I siti internet custom vengono realizzati completamente da zero. Il codice e la grafica sono realizzati ad hoc sulla base delle esigenze del cliente, e spesso non includono un gestore dei contenuti, cioè una vera e propria amministrazione che metterà l’utente in condizione di potersi autoamministrare il proprio sito web. Ma attenzione, non è detto, anche un sito custom può avere un amministrazione se il budget del cliente è adeguato.

PRO

  • Possibilità di Personalizzazione: come ogni buon prodotto artigianale, il sito custom è pensato e realizzato attorno alle reali esigenze del cliente, di conseguenza eventuali specifiche funzionalità richieste, magari molto personalizzate sulla base del proprio business, se non addirittura uniche, solo in questa modalità potranno essere realizzate.
  • Funzionalità del codice: Questo tipo di prodotto non deve adattarsi ad esigenze diverse ed a clientele varie, ma è specifico per ciascun committente. Il codice risultante sarà molto più snello e pulito rispetto a quello dei CMS, e ciò si traduce “generalmente” in pagine più veloci.
  • Sicurezza: Molti ritengono i CMS più sicuri dei siti custom, perché il loro codice viene sviluppato e aggiornato costantemente da un gran numero di professionisti, tra cui alcuni dei migliori programmatori a livello mondiale. Questo vantaggio apparente può in realtà diventare un difetto, perché un codice condiviso tra migliaia di siti diversi attira inevitabilmente le attenzioni degli hacker che, quando riescono a trovare una falla nella sicurezza, possono danneggiare in un colpo solo numerosi siti.
    Per questo motivo spesso si consiglia di affinacare alla realizzazione, un servizio di “manutenzione” (da non confondere con la “gestione“).
  • Semplicità del pannello di amministrazione: I pannelli amministrativi realizzati su misura possono essere costruiti sulla base di specifiche richieste e non hanno funzionalità generiche, pertanto il pannello di amministrazione risulta più semplice ed accessibile anche per utenti meno esperti. Il Cliente non deve adattare i propri contenuti ai campi predefiniti, ma decide assieme allo sviluppatore le funzionalità su cui poi opererà autonomamente.

CONTRO

  • Ottimizzazione (SEO): I CMS dispongono di strumenti molto validi per l’ottimizzazione, spesso sotto forma di plugin, se lo sviluppatore è valido e competente anche di questo ambito potrà svolgere un ottimo lavoro, ma se non lo è sarà un disastro sotto questo aspetto.
  • Costi: Se si escludono i progetti più semplici, e che spesso non sono giustificati, il costo medio di un sito realizzato su misura, specie se completo di amministrazione, è senz’altro maggiore rispetto ad una soluzione open source, in certi casi “decisamente” maggiore.
  • Tempi di realizzazione: Come per il costo, anche il tempo di realizzazione di un progetto custom è mediamente superiore rispetto all’utilizzo di un CMS per ovvi motivi, che tra l’altro ne giustificano i costi più elevati.
  • Autonomia: Il sito custom è sicuramente da evitare se si è apprensivi o non si è consapevoli fin dall’inizio che potrebbe rappresentare dei significativi costi continuativi. Se dopo qualche mese si ritiene di voler implementare una niova pagina o funzionalità sul sito già realizzato, si resterà vincolati ai costi e alla disponibilità di chi vi ha realizzato il sito, difficilmente qualche altro sviluppatore accetterà di intervenire su di un lavoro non suo. Individuare un problema o implementare funzionalità sarà talmente arduo che sarà preferibile (anche economicamente), ripartire da zero.

Va specificato che se il sito basato su CMS verrà realizzato da webmaster competente, non vi saranno significative differenze sia in termini di velocità del caricamento delle pagine che in termini di sicurezza. La situazione che spesso genera maggiore confusione nel panorama è che purtroppo, poichè per realizzare un sito basato su CMS occorrono minori competenze, spesso si corre il rischio di imbattersi in qualcuno di non sufficientemente qualificato, che non conosce tutti gli strumenti e le “possibilità” di un buon CMS. Un sito web basato su CMS si può rendere altrettanto veloce e sicuro con l’ottimizzazione del codice e con l’utilizzo di tanti “trucchetti”, perfino l’interfaccia amministrativa può essere semplificata… certo che queste cose, richiedono del tempo e dei costi, ma che saranno comunque inferiori a quelle del sito custom.

 

A chi è consigliato?

Il sito custom è consigliato sicuramente alle aziende medio/grandi sia perchè è da loro che principalmente provengono le richieste di prodotti estremamente personalizzati, ma anche perchè per loro sarà più semplice sostenerne i costi sia di realizzazione che di gestione (qualora l’amministrazione non sia appunto inclusa).

SITO INTERNET CON CMS

I siti internet basati su CMS Open Source condividono un codice di base pubblico e modificabile. Su questo viene applicato un template grafico, spesso acquistato su uno dei siti specializzati, ed una serie di funzionalità aggiuntive (plugin), gratuite o a pagamento, per ottenere il risultato richiesto. Vediamo vantaggi e svantaggi di questa soluzione:

PRO

  • Costi: Il costo medio di questi siti è notevolmente inferiore rispetto alle soluzioni custom.
  • Tempi di realizzazione: Lavorando con strumenti e codice già creato e ottimizzato, lo sviluppatore di un sito basato su CSM può mediamente consegnare il progetto in tempi più brevi.
  • Indipendenza: Il codice aperto e condiviso implica che il cliente non è legato agli sviluppatori iniziali, ma può sempre rivolgersi ad altre agenzie o professionisti senza perdere il sito già sviluppato.
  • Aggiornamenti al codice: Contando sul lavoro costante di numerosi sviluppatori di tutto il mondo, le piattaforme Open Source vantano aggiornamenti costanti al codice e sono mediamente più ricettive rispetto all’evoluzione degli standard di programmazione.
  • Plug in: i plugin sono programmi che interagiscono con il codice base di questi siti per fornire funzionalità aggiuntive. I sistemi più popolari (ad es. WordPress) dispongono di migliaia di plugin. Se da un lato questa risorsa consente di sviluppare pressoché ogni progetto, dall’altro l’uso non perfettamente studiato di diversi plugin moltiplica le possibilità di incompatibilità ed errori nel sito, creando diversi problemi anche sul versante della velocità e della sicurezza, per questo consigliamo sempre di affidarsi a professionisti esperti e non a persone che si improvvisano tali.
  • Personalizzazione grafica: Grazie ai migliaia di template grafici, e alle demo online il cliente potrà vedere una bozza di come verrà il suo sito in pochi minuti e direttamente online, un vantaggio indiscutibile. La personalizzazione è molto più rapida e quindi anche economica ma occhio che ci potrebbero essere dei limiti a ciò che si potrà fare.

CONTRO

  • Personalizzazione delle funzionalità: Questo è onestamente e indiscutibilmente l’unico svantaggio di un sito basato su CMS per chi avesse tale necessità. Come abbiamo detto esistono migliaia di plugin che fanno qualsiasi cosa e in tantissimi modi diversi, ma quando la richiesta del committente richiede che il sito faccia un qualcosa di troppo personalizzato, qualcosa che nessuno ha mai fatto prima, allora bisogna necessariamente richiedere un sito custom oppure tentare la strada del sito “ibrido”…

 

MA QUALI SONO I CMS PIU’ UTILIZZATI E APPREZZATI?

Per prima cosa va precisato che esistono CMS open source e CMS a pagamento, noi ritenendo la seconda tipologia assolutamente priva di vantaggi e comprensiva degli svantaggi di entrambe le tipologie fin’ora trattate (viene meno infatti quasi tutto quanto abbiamo scritto sulla categoria), ci soffermeremo solo sui CMS Open Source.

Ogni CMS ha delle peculiarità rispetto agli altri, alcuni sono più versatili, alcuni sono prettamente specifici per l’ecommerce e così via… qui sotto mostriamo una infografica basata sull’effettivo utilizzo a livello mondiale dei cms più noti e come si vede WordPress fa il padrone con una predominanza indiscussa. Indiscussa non a caso poichè viene ritenuto il più versatile, ottimizzato e customizzabile tra tutti i CMS esistenti, infatti la sua comunità conta migliaia tra i più importanti sviluppatori mondiali e questo gli ha permesso di scavalcare anche ottimi CMS specializzati per esempio nell’ecommerce come Magento, come? Migliorando quasi quotidianamente il suo codice con continui aggiornamenti ed implementando sempre nuove funzionalità e plugin, ma non siamo qui per entrare in questi dettagli…

infografica cms

ABBIAMO ALTRE SCELTE?

In effetti esiste anche la possibilità di ottenere “il meglio” di entrambe le parti con l’implementazione di un sito ibrido. A noi piace chiamarlo così… in cosa consiste?
Si parte da un sito basato su CMS e si sfruttano tutte le sue potenzialità e vantaggi, per quanto riguarda invece la funzionalità particolare per cui il CMS non è predisposto si interviene custom solo su di essa… semplice direte voi… allora perchè non fanno tutti così? Bella domanda che richiederebbe una risposta ben più complessa di quella che daremo qui… diciamo per prima cosa che per sviluppare custom su un sito basato su CMS occorre che lo sviluppatore conosca benissimo le dinamiche di quel CMS, non gli basterà infatti conoscere solo il linguaggio di programmazione, dovrà capire dove si trovano le funzionalità a cui si dovrà agganciare tra migliaia di files del CMS. Occorrerà qualche competenza in più, e la gran parte degli sviluppatori per non dover ammettere che non le possiede farà prima a sminuire i vantaggi di operare in tal senso.

Va detto inoltre che anche disponendo di tali competenze per taluni progetti il risultato finale potrebbe essere comunque costoso e poichè si tende ad associare: CMS uguale risparmio, anche il committente potrebbe arricciare il naso alla fine.

CONCLUSIONI

Alla fine di questa sintetica panoramica possiamo affermare che la scelta tra sito su misura e CMS dipende in gran parte dagli obiettivi che avete prefissato per il vostro progetto. Una buona analisi preliminare su funzionalità, budget e tempistiche di realizzazione del vostro sito consentirà agli sviluppatori di indirizzarvi verso la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Vi abbiamo offerto una panoramica generale sulla questione che spesso ci viene posta dai nostri clienti, e voi avete capito come dev’essere realizzato il vostro nuovo sito internet? Se avete ancora dubbi contattateci e saremo lieti di fornirvi consulenza gratuita.

In cosa possiamo aiutarti? (*)


Newsletterblog-newsInterazione coi SocialSistemi di PrenotazioneAree RiservateForm PersonalizzatiConfiguratoreAltroNiente di tutto questo

Allegato:

Seguici con la Mail
LinkedIn
LinkedIn
Share