Archivi
Il Media Kit per il tuo sito web • Cos'è, e a cosa serve? - KarmaWeb Solutions
Cos’è un Media Kit? Il Media Kit è un insieme di dati che descrive il lavoro di un’azienda o di un sito qualsiasi in generale. Attraverso questa pagina puoi dare una panoramica degli obiettivi e dei risultati del tuo business. Il Media Kit è quindi il biglietto da visita del tuo sito web, un documento che raccoglie le informazioni più importanti su di te. A chi Serve? Solo le grandi aziende ne hanno bisogno? Loro sicuramente ne hanno bisogno e già l'avranno, ma anche un sito web di piccole/medie dimensioni dovrebbe avere un Media Kit (magari in versione semplificata) che illustri ai piccoli inserzionisti pubblicitari e a chi ne farà richiesta cosa c'è dietro alla tua presenza sul web. Cosa dovrebbe contenere? A mio parere, quelle che davvero non dovrebbe mancare in un Media Kit sono: Nome sito, URL, logo Breve descrizione del tuo business (o argomenti trattati dal tuo blog), un payoff efficace o qualche riga per far capire subito quali argomenti vengono trattati (es. food, travel, mom, lifestyle), indicazioni su chi è il visitatore tipo del tuo sito i social su cui sei presente con (possibilmente) l’indicazione in numeri dei tuoi attuali followers (Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, Youtube, G+, Tumblr, etc) Iscritti al tuo Feed RSS, il Page Rank, I dati di visita del tuo sito su base mensile (fai una media tra il tuo mese migliore e quello peggiore oppure se hai il blog da più di 1 anno fai la media annuale): visitatori unici e pagine visualizzate Opportunità, ovvero le modalità di collaborazione che ti interesserebbe attivare (sponsored post, banner, blogger campains, social campains, etc…) se possibile con l’indicazione di un range di costo I tuoi Contatti (quelli sempre ben visibili ovunque!) Oltre alle informazioni di base indicate prima, se avete un Blog, un efficace media kit dovrebbe essere in grado di raccontare lo stile e i punti di forza del blog e del blogger. Quindi, è molto importante inserire quelle informazioni che ti caratterizzano, che distinguono il tuo blog dagli altri, che creano un valore aggiunto al tuo lavoro. Se non si hanno "numeri" degni di stupire per quanto riguarda i vari followers sui social, gli utenti registrati al sito, il numero di commenti o di visitatori univoci sul sito, puntare quanto meno in maniera discorsiva ai propri punti di forza. Per esempio se si hanno visitatori poco partecipi con commenti, ma comunque un numero di visitatori degno di nota indicare solo questi ultimi, se si hanno pochi visitatori ma si dispone di un database molto ricco di post, specificare appunto che si hanno totmila articoli sul sito e glissare sul resto... Come si dovrebbe presentare? Se non siete amanti del fai da te il grafico che si occuperà di redigerlo sicuramente lo predisporrà esteticamente in linea con lo stile del sito, un’immagine coordinata è segnale di grande coerenza e professionalità, piace vedere che c’è attenzione a questi aspetti e cura per il dettaglio. Personalmente non consiglio a prescindere, grafiche molto elaborate e sfondi colorati, l'uso un colore ben leggibile per il testo (nero o grigio scuro su sfondo chiaro o un bianco su sfondo molto scuro in genere è la scelta più saggia). Consiglio un linguaggio chiaro, comprensibile, sintetico e diretto. L’ideale sarebbe racchiudere il media kit in una pagina, oppure potrebbe essere carino utilizzare uno stile a infografica. Se però le informazioni da inserire sono tante per non rendere il tutto troppo confuso portare le pagine a un massimo di 3. In che formato lo rendiamo disponibile? PDF sicuramente! che sia visualizzabile e scaricabile dal sito. Poi se siamo in grado di realizzare una versione multimediale più accattivante direttamente in formato web, sicuramente sarà apprezzata da chi è realmente interessato. Dove lo mettiamo? Io consiglio di non nasconderlo troppo nel sito... meglio rendere disponibili queste informazioni anche a chi poi non vi contatterà, in genere il menù presente nel footer del sito è la scelta più gettonata... altrimenti la pagina dei contatti andrà benissimo. In ultimo: non basta costruire il proprio Media Kit per pensare di aver finito, occorre mantenerlo aggiornato.
karmaweb, karmaweb.net, mediakit, media-kit, media kit
16314
post-template-default,single,single-post,postid-16314,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,qode-page-loading-effect-enabled,,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Il Media Kit per il tuo sito web • Cos’è, e a cosa serve?

Cos’è un Media Kit?

Il Media Kit è un insieme di dati che descrive il lavoro di un’azienda o di un sito qualsiasi in generale. Attraverso questa pagina puoi dare una panoramica degli obiettivi e dei risultati del tuo business. Condividi il Tweet

Il Media Kit è quindi il biglietto da visita del tuo sito web, un documento che raccoglie le informazioni più importanti su di te.

A chi Serve?

Solo le grandi aziende ne hanno bisogno? Loro sicuramente ne hanno bisogno e già l’avranno, ma anche un sito web di piccole/medie dimensioni dovrebbe avere un Media Kit (magari in versione semplificata) che illustri ai piccoli inserzionisti pubblicitari e a chi ne farà richiesta cosa c’è dietro alla tua presenza sul web.

Cosa dovrebbe contenere?

A mio parere, quelle che davvero non dovrebbe mancare in un Media Kit sono:

  • Nome sito,
  • URL,
  • logo
  • Breve descrizione del tuo business (o argomenti trattati dal tuo blog),
  • un payoff efficace o qualche riga per far capire subito quali argomenti vengono trattati (es. food, travel, mom, lifestyle),
  • indicazioni su chi è il visitatore tipo del tuo sito
  • i social su cui sei presente con (possibilmente) l’indicazione in numeri dei tuoi attuali followers (Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest, Youtube, G+, Tumblr, etc)
  • Iscritti al tuo Feed RSS,
  • il Page Rank,
  • I dati di visita del tuo sito su base mensile (fai una media tra il tuo mese migliore e quello peggiore oppure se hai il blog da più di 1 anno fai la media annuale): visitatori unici e pagine visualizzate
  • Opportunità, ovvero le modalità di collaborazione che ti interesserebbe attivare (sponsored post, banner, blogger campains, social campains, etc…) se possibile con l’indicazione di un range di costo
  • I tuoi Contatti (quelli sempre ben visibili ovunque!)

Oltre alle informazioni di base indicate prima, se avete un Blog, un efficace media kit dovrebbe essere in grado di raccontare lo stile e i punti di forza del blog e del blogger. Quindi, è molto importante inserire quelle informazioni che ti caratterizzano, che distinguono il tuo blog dagli altri, che creano un valore aggiunto al tuo lavoro.

Se non si hanno “numeri” degni di stupire per quanto riguarda i vari followers sui social, gli utenti registrati al sito, il numero di commenti o di visitatori univoci sul sito, puntare quanto meno in maniera discorsiva ai propri punti di forza. Per esempio se si hanno visitatori poco partecipi con commenti, ma comunque un numero di visitatori degno di nota indicare solo questi ultimi, se si hanno pochi visitatori ma si dispone di un database molto ricco di post, specificare appunto che si hanno totmila articoli sul sito e glissare sul resto…

Come si dovrebbe presentare?

Se non siete amanti del fai da te il grafico che si occuperà di redigerlo sicuramente lo predisporrà esteticamente in linea con lo stile del sito, un’immagine coordinata è segnale di grande coerenza e professionalità, piace vedere che c’è attenzione a questi aspetti e cura per il dettaglio.
Personalmente non consiglio a prescindere, grafiche molto elaborate e sfondi colorati, l’uso un colore ben leggibile per il testo (nero o grigio scuro su sfondo chiaro o un bianco su sfondo molto scuro in genere è la scelta più saggia).
Consiglio un linguaggio chiaro, comprensibile, sintetico e diretto. L’ideale sarebbe racchiudere il media kit in una pagina, oppure potrebbe essere carino utilizzare uno stile a infografica. Se però le informazioni da inserire sono tante per non rendere il tutto troppo confuso portare le pagine a un massimo di 3.

In che formato lo rendiamo disponibile?

PDF sicuramente! che sia visualizzabile e scaricabile dal sito. Poi se siamo in grado di realizzare una versione multimediale più accattivante direttamente in formato web, sicuramente sarà apprezzata da chi è realmente interessato.

Dove lo mettiamo?

Io consiglio di non nasconderlo troppo nel sito… meglio rendere disponibili queste informazioni anche a chi poi non vi contatterà, in genere il menù presente nel footer del sito è la scelta più gettonata… altrimenti la pagina dei contatti andrà benissimo.

In ultimo: non basta costruire il proprio Media Kit per pensare di aver finito, occorre mantenerlo aggiornato.

Volete dare l’impressione giusta? E cioè quella di essere professionali?
Createvi un Media Kit o richiedeteci un preventivo e qualche esempio pratico.


Sito WebGestionale WebAssistenzaGestione Sito3DIstituzionale e LogoGrafica e StampaAltro